Banchi Aspiranti

Banchi aspiranti per fumi e polveri GGE

I banchi aspiranti sono postazioni, piani di lavolo o tavoli che possono essere collegati ad un impianto di aspirazione e filtrazione dell’aria, centralizzato o autonomo. Le caratteristiche tecniche e costruttive dei banchi aspiranti variano in funzione della tipologia di lavoro da svolgere in relazione all’ambiente di operatività.

Quando installare un banco aspirante?

I banchi aspiranti trovano il loro miglior campo di applicazione nelle aziende che eseguono lavorazioni di saldatura, levigatura, carteggiatura, smerigliatura, molatura, dove il trattamento dell’aria è fondamentale e si deve rispettare i requisiti delle normative vigenti per il benessere degli operatori. É quindi necessario un adeguato trattamento di depurazione e aspirazione delle polveri o dei fumi.

Principio di funzionamento dei banchi aspiranti:

I banchi aspiranti sono normalmente composti da un robusto piano aspirante in lamiera forata, il fumo e le polveri vengono aspirate attraverso il piano di lavoro tramite un sistema di aspirazione verso il basso che convoglia l’aria all’interno del banco, le scorie si depositano in un cassetto di raccolta, polveri fini in apposite cartucce filtranti. I vari sistemi di filtrazione e aspirazione possono essere inseriti nella struttura del banco o al suo esterno e collegati ai banchi attraverso una tubo. Le pareti laterali e frontali sono smontabili. I banchi aspiranti sono personalizzabili alle singole esigienze lavorative e possono essere a postazione fissa o mobile dotati di ruote pivottanti.

Contatta GGE per richiedere maggiori informazioni per il tuo banco aspirante, sono disponibili soluzioni anche con certificazioni ATEX.